PASQUALE GIAQUINTO:STRINGIMI FORTE

Pasquale Giaquinto presenta (Sabato 4 agosto, ore 21,30, Giardino dell’Excelsior-Bar Due P, Fiuggi Città) agli incontri Libri al Borgo il suo “Stringimi forte” edito da Iris 4 Edizioni. Interviene la docente Manuela Rita. Come proteggere un bambino dalla malvagità della società? Evitare che diventi oggetto del desiderio? Vittima della perversione di un adulto? Quando una mano sporca e molesta sfiora il corpo puro di un bimbo i segni si fanno indelebili, gli viene rubata per sempre l’innocenza. Nonostante sia arduo affrontare il tema della pedofilia, in “Stringimi forte” Pasquale Giaquinto racconta una drammatica storia che non risiede esclusivamente nella fantasia ma occupa purtroppo oggi intere pagine di cronaca. E la storia di Giuliano non è che un esempio di quanto accade quotidianamente in ambito familiare o in luoghi, deputati alla formazione dei piccoli, che si trasformano in teatro di abusi e violenze. Diventa quindi sempre più difficile per un genitore garantire serenità e tranquillità ai figli. Giuliano ha otto anni e sembra avere una vita felice con mamma Irene, single, che fa il possibile per prendersi cura del piccolo. Una donna sola è però spesso vittima di facile raggiro, basta infatti poco per affidarsi alla persona sbagliata… E un uomo apparentemente distinto, affabile, dolce, premuroso, può trasformarsi in mostro? Arrivare ad abusare di un minore? Quali i segnali mandati da un piccolo che lasciano trasparire sofferenza? Nel caso di Giuliano il merito va agli insegnanti a volte per fortuna interessati agli alunni come figli. “Stringimi forte”non si limita però alla pedofilia… Oltre a un finale imprevisto, inatteso, lascia infatti spazio a una serie di riflessioni. Un racconto da scoprire dunque sino all’ultima pagina.(Comunicato stampa 12/2012, del 3 agosto 2012)