LE DONNE KAMIKAZE DELLA BONETTI

Noa Bonetti presenta (domenica 26 agosto, ore 21:30, Giardino dell’Excelsior-Bar Due P, Fiuggi Città) agli incontri Libri al Borgo il suo “Io, Donna Kamikaze” edito da Iris 4 Edizioni. Le donne kamikaze sono purtroppo all’ordine del giorno e l’immolazione femminile sta scombussolando coscienze e immaginario collettivo. Come può chi dà la vita togliersela per motivi religiosi o politici? È con tale spirito che Noa Bonetti con “Io, Donna kamikaze”si è addentrata nel cuore e nella testa di quarantatré donne che si sono fatte saltare per il loro Paese per Allah, per lavare l’onta del ripudio o solo per vendetta, rabbia, paura, oppure per tutte queste cose insieme. Sono quarantatré storie vere, tragiche, analizzate, approfondite, dove il lato umano prende il sopravvento sul lato politico e persino su quello culturale. Il libro è scottante, sommesso e misurato, quasi a bilanciare l’urlo della morte delle protagoniste e le grida di coloro che le hanno trascinate nella carneficina. Noa Bonetti da donna, da giornalista e curiosa, fotografa quarantatré vite estreme ma racconta soprattutto il quotidiano delle donne palestinesi, delle vedove nere, delle cecene, delle  guerrigliere tamil. Leggibile e godibile nonostante parli di morte e di violenza, questo testo non è mai cinico e neppure voyeuristico, è invece il primo libro che tenta di far luce sulla figura destabilizzante e sconcertante delle donne-bomba. E Noa Bonetti lo fa senza infingimenti, neppure accondiscendenza, ma sempre con pietas e sorellanza. Comunicato Stampa 19/2012- 24 agosto 2012)