PREMIO FIUGGI STORIA

PREMIO FIUGGISTORIA 2011 Vincono Meghnagi, La Mattina e Lupo

Sono stati consegnati, in una cerimonia presso la Sala Lettura della Fonte Bonifacio VIII, sabato 24 settembre i riconoscimenti della seconda edizione del Premio Fiuggi-Storia.

Il Premio è promosso dalla Fondazione Levi-Pelloni, Centro Nazionale Ricerche Storiche in collaborazione con l'Archivio Storico Piero Melograni e lla “Biblioteca della Shoah” di Fiuggi, unitamente con il Comune di Fiuggi, la Terme di Fiuggi Spa e Golf e la Banca di Credito Cooperativo di Fiuggi.
David Meghnagi con “Le sfide di Israele” (Marsilio) è il vincitore della seconda edizione del Premio FiuggiStoria per la saggistica.
Per la sezione biografie il riconoscimento va ad Amedeo La Mattina per il libro dedicato alla vita di Angelica Balabanoff, “Mai sono stata tranquilla”(Einaudi) ed ex aequo a Luciana Castellina e Mario Pirani per i libri “La scoperta del mondo (Nottetempo) e “Poteva andare peggio. Mezzo secolo di ragionevoli illusioni” (Mondadori).
A Giuseppe Lupo il premio per la sezione romanzo storico per il libro “L’ultima sposa di Palmira” (Marsilio). A Stefania De Michele, il riconoscimento “opera prima” per il libro “Eleonora d’Arborea” (Ethos Edizioni). Il premio FiuggiStoria-Lazio meridionale è andato all’architetto Daniele Baldassarre per il libro “Latium vetus et adiectum”.
Allo scrittore Carlo Mazzantini, scomparso nel 2006 e autore di “A cercar la bella morte” e “I balilla andarono a Salò”, il Premio alla memoria.
A rappresentare il premio è un’opera in ceramica dell’artista Nadia Loreti .

FINALISTI PREMIO FIUGGISTORIA 2011

Saggio storico
Pierre Milza: Gli ultimi giorni di Mussolini (Longanesi)
Luciano Cafagna:Cavour (Il Mulino)
Lorenzo del Boca: Maledetti Savoia (Piemme)
David Meghnagi: Le sfide di Israele (Marsilio)
Gigi di Fiore: Gli ultimi giorni di Gaeta – l’assedio che condannò l’Italia all’unità (Rizzoli)
Giordano Bruno Guerri: Il sangue del Sud. Antistoria del Risorgimento e del brigantaggio (Mondadori)

Biografie
Luciana Castellina:La scoperta del mondo (Nottetempo)
Mario Pirani: Poteva andare peggio. Mezzo secolo di ragionevoli illusioni (Mondadori)
Elio Pagliarani: Pro-memoria a Liarosa (Marsilio)
Amedeo La Mattina: Mai sono stata tranquilla (Einaudi)
Massimo Teodori: Pannunzio. Dal «Mondo» al Partito Radicale: vita di un intellettuale del Novecento (Mondadori)
Giuseppina Tripodi: La lezione di Rita Levi-Montalcini (Rizzoli)

Romanzo storico
Stefano Zecchi: Quando ci batteva forte il cuore (Mondadori)
Daniela Dowan: Non dite che col tempo si dimentica (Marsilio)
Stefania De Michele: Eleonora d’Arborea (EthosEdizioni)
Giuseppe Lupo:L’ultima sposa di Palmira (Marsilio)