FOSSE ARDEATINE: TANTE FACCE NELLA MEMORIA

Il 24 marzo, in occasione dell'anniversario della strage delle Fosse Ardeatine, è in programma alla Casa della Memoria e della Storia di Roma la replica straordinaria dello spettacolo Tante facce nella memoria (che debutta il 23 marzo, giorno dell'attentato di via Rasella, al Teatro India in prima nazionale con una serata ad inviti). I 335 civili e militari massacrati erano tutti uomini, ma centinaia furono le donne colpite dall’orrore delle Fosse Ardeatine, il 24 marzo del 1944, la feroce rappresaglia tedesca all’attentato partigiano dei Gap in via Rasella avvenuto il giorno prima. Di quella terribile pagina della nostra storia, centinaia di madri, figlie, partigiane, amiche, sorelle furono le protagoniste silenziose. Lo spettacolo mette in scena le voci di sei donne toccate in prima persona dalla terribile esperienza dell'eccidio. La drammaturgia, curata da Mia Benedetta e Francesca Comencini, è liberamente tratta dalle registrazioni delle testimonianze raccolte dal professor Alessandro Portelli nel corso della sua pluriennale ricerca, per la regia di Francesca Comencini e con Mia Benedetta, Bianca Nappi, Carlotta Natoli, Lunetta Savino, Simonetta Solder e Chiara Tomarelli. Il progetto ha come scopo quello di raccontare, attraverso le testimonianze personali di vita e di lutto, una delle pagine più drammatiche della nostra storia e ripercorrere le mutazioni del clima politico nel corso di mezzo secolo. Un modo per ricordare quanto le donne hanno fatto per Roma e per l'Italia in tempi così difficili e non così remoti. (Elena Ciotta, COMUNICA, 21 marzo 2015)