DA CUBA AGLI USA LE CARTE DI HEMINGWAY

La cultura travalica l’embargo Usa a Cuba: le autorità dell’Avana hanno digitalizzato 2.000 carte e documenti appartenuti a Ernest Hemingway e le hanno inviate al Kennedy Museum, a Boston, dove resteranno a disposizione di chi voglia approfondire gli studi sulla vita dell’autore de “Il Vecchio e il mare”. Si tratta, ha spiegato la rivista Cuba Contemporanea, di lettere, passaporti, ricevute dei bar frequentati dallo scrittore e di telegrammi, tra i quali quello in cui nel 1954 gli fu annunciata l’assegnazione del premio Nobel per la letteratura. I documenti originali sono custoditi nel museo della Finca Vigia, la casa al’Avana in cui Hemingway abitava nell’isola. Nel 2008 c’era stata una prima donazione di circa 3.000 documenti digitalizzati da parte del museo cubano.  «Siamo lieti», ha spiegato Tom Putnam, direttore del Kennedy Museum, «di poter offrire ai ricercatori l’opportunità di uno sguardo unico nella vita quotidiana dello scrittore. Queste carte personali contribuiscono a umanizzare l’uomo e comprendere lo scrittore». (Giovanna Napolitano, com.unica, 20 febbraio 2014)