Non dite che col tempo si dimentic

Venerdì 2 settembre, alle ore 17,30 nell’abituale spazio del Cafè du Parc della Bonifacio VIII, Pino Pelloni presenta il romanzo di esordio di Daniela Dawan “Non dite che col tempo si dimentica”.


Con una scrittura calda ed elegante, capace di evocare davanti agli occhi del lettore la vita colorata e tumultuosa della Tunisi degli anni Trenta, così come di restituire tutta l'intensità delle emozioni e dei sentimenti dei suoi personaggi, Daniela Dawan racconta due storie d'amore e di identità divise e sradicate incastonate l'una dentro l'altra, dando corpo a un romanzo che conquista e incanta.

Due pianiste classiche s’intrecciano in epoche diverse fra oppressivi scenari di discriminazione razziale e la contemporaneità. Musica e passionalità diventano un filo conduttore e un balsamo per quelle cose che neppure il tempo riesce a cancellare, ma che soltanto una romantica melodia, con l’amore che evoca, può lenire nel ricordo.


Un romanzo, per dirla con Gad Lerner, elegante e delicato che ci conduce fra le due sponde del Mediterraneo per il tramite della femminilità e della musica di Chopin. E che Paola Capriolo, sulle pagine del Correre della Sera, così ha ricapitolato: “Nar-rando con incisività e insieme con una sorta di pudica compostezza la tragedia del suo protagonista, la Dawan descrive una realtà travagliata dal contrasto tra le diverse identità nazionali, etniche e religiose”.


Daniela Dawan, avvocato, è nata a Tripoli dove ha vissuto la sua prima infanzia. E’ rientrata in Italia nel 1967, con la famiglia, in seguito alla Guerra dei sei giorni. E’ vissuta a Roma , Bruxelles e negli Stati Unito. Attualmente vive e lavora a Milano. “Non dite che col tempo si dimentica è il suo primo romanzo.