Fiuggi: libri, musica, poesia … e non solo

Sabato 25 giugno avrà inizio la XXVII edizione degli appuntamenti culturali di FiuggiPlateaEuropa.

La manifestazione ideata nel 1989 da Pino Pelloni e diretta da Pino De Carolis, giocherà su diverse location della cittadina termale: l'antico borgo di Anticoli con il suo Ghetto ebraico, il giardino dell'Excelsior (Bar DueP) a Fiuggi città, l'Albergo Villa Igea di Fiuggi Fonte e la Fonte Bonifacio VIII, con le uscite di Trevi nel Lazio e Trivigliano.

Nel centro storico 'L'Estate del Borgo' (patrocinata e assistita dal Comune di Fiuggi) inizierà con il raduno dei Poeti dell'Aleph nel tardo pomeriggio di sabato 25 giugno per proseguire con il seguente calendario: venerdì 15 luglio “Pasoliniana” in ricordo del fiuggino Franco Citti (con Slavatore Di Fede); domenica 17 luglio “Concerto di Musica Ebraica”; giovedì 4 agosto “La mosca di Rousseau” (con Fabrizio Caleffi e Metten Nasr); giovedì 18 agosto “Carmina Anticolana” (con Luca Simonelli); sabato 17 e domenica 18 settembre Giornata Europea della Cultura Ebraica (Villa Besso) e Premio Menorah di Anticoli (Sala Consiliare); sabato 24 settembre la VI edizione del Premio FiuggiStoria-Lazio Meridionale.

La rassegna “Libri al borgo” si terrà presso il Giardino dell'Excelsior a Fiuggi città (Bar DueP) con la seconda tappa cittadina de I poeti dell'Aleph sabato 25 gougno ore 21,30. Questo il calendario di luglio (sempre ore 21,00): sabato 2 Teresa Amendolagine con “La santità non si eredita”; giovedì 7 Luigi Tortora con “La cripta dei teschi forati”; sabato 9 Laura Rainieri con “Badante sissignora”; giovedì 14 torna La dolcetta d'oro-Erotismo & scrittura; mercoledì 20 Italo Arcuri con “Memme Bevilatte salvata da Geresa”; sabato 23 Ernesto Bassignano con “ Canzoni pennelli bandiere supplì”; venerdì 29 Mariagiovanna Grifi con “Chiamatemi Paola Riccora”.

Con la collaborazione dell'Afat torneranno gli scrittori negli alberghi di Fiuggi: si inizia domenica 3 luglio presso l'Albergo Villa Igea (ore 17,00) con la presentazione de libro dell'ex ministro della Pubblica Istruzione Giovanni Galloni “Dossetti, Moro, Berlinguer e Renzi”.